Geschichte

L’orsetto e il suo grande viaggio.

Festeggiare il Natale senza le persone a cui teniamo di più? Seguite la storia dell’Avvento delle FFS e accompagnate l’orsetto nel suo viaggio. 

Nella fretta, la piccola Anna ha dimenticato il suo orsetto di peluche sul treno. Il tenero pupazzo prende vita e inizia un avventuroso viaggio alla ricerca della sua migliore amica. Aiutate l’orsetto a ritrovarla!  

1. Dicembre: Sperduto nel vasto mondo.

Il povero orsetto ha perso la sua Anna e vuole assolutamente ritrovarla. Scende dal treno e si guarda in giro. Ma la sua amica Anna non si vede da nessuna parte. È così sconvolto da non ricordare neanche più il suo nome.

Decidete voi: Come si chiama l’orsetto?

Con 57% voti Bodo ha superato Ursin.

2. Dicembre: Inizia la ricerca.

Bodo si incammina nel vasto mondo. Si allontana quindi dal marciapiede perché qui Anna non si vede. Decide di prendere le scale che portano al sottopassaggio. Ma lì sotto davanti ai cartelli non è sicuro della direzione da prendere.

Dove deve andare?

Con 55% voti Al tabellone partenze ha superato Allo sportello FFS.

3. Dicembre: Non c’è via senza ostacoli.

L’orsetto decide per il tabellone delle partenze. Può già intravederlo in lontananza. Ma all’improvviso gli sbuca davanti un grosso gruppo di viaggiatori che gli blocca la strada. Bodo non riesce a passare.

Bodo deve aspettare o farsi avanti?

Con 63% voti Aspettare ha superato Farsi avanti.

4. Dicembre: Il viaggio di Bodo ha inizio.

Decisione giusta! Bodo vede finalmente il tabellone delle partenze. Ora deve indovinare dov’è andata Anna e fidarsi del suo istinto.

È andata in montagna o al lago?

Con 80% voti In montagna ha superato Al lago.

5. Dicembre: Si va in montagna!

L’orsetto decide per la montagna. Ma in Svizzera ce ne sono tante. Bodo ricorda che Anna a volte nominava le località dove erano stati insieme.

Gli vengono in mente due Comuni:

Con 78% voti Scuol GR ha superato Realp UR.

6. Dicembre: Anche San Nicolao prende il treno.

Bodo decide per Scuol. Mentre aspetta sul marciapiede vede San Nicolao, che oggi 6 dicembre va a trovare tutti i bambini, guardare inquieto l’orologio. San Nicolao crede infatti che l’orologio di stazione non funzioni bene perché il suo orologio da polso segna un’altra ora.

Di quale orologio deve fidarsi Bodo?

Con 88% voti Orologio di stazione ha superato Orologio da polso.

7. Dicembre: Breve pit stop nel ristorante viaggiante.

L’orsetto prende la decisione giusta: si fida dell’orologio di stazione e prende al volo il suo treno. Ma appena si siede il suo stomaco comincia a brontolare. Oggi non ha ancora fatto uno spuntino. Per fortuna sul treno c’è una carrozza ristorante.

Cosa ordina Bodo nel ristorante viaggiante?

Con 62% voti Cornetto al cioccolato ha superato Birchermüesli.

8. Dicembre: Pista sbagliata…

Giunto a Scuol, Bodo si accorge che piove. Con questo tempo Anna non è certamente restata qui. Triste, rientra nella stazione e vuole tornare indietro. Una viaggiatrice guarda per lui l’orario sullo smartphone. Trova due opzioni:

Una veloce via galleria della Vereina o una con qualche cambio via St. Moritz.

Con 55% voti St. Moritz ha superato Galleria della Vereina.

9. Dicembre: Finalmente: un primo indizio!

Poco dopo la partenza per St. Moritz passa un’assistente clienti che dice a Bodo di aver visto Anna, la quale le ha raccontato che stava andando a un mercatino di Natale, purtroppo senza il suo orsetto. Bodo si agita sul sedile, pieno di aspettative.

Gli vengono in mente due mercatini sulla sua tratta:

Con 75% voti Coira ha superato Sargans.

10. Dicembre: Il campagnolo in città.

Giunto a Coira, Bodo si accorge che la città è più grande di quello che pensava. Non sa dov’è il mercatino. Alla sua sinistra, una grossa folla si muove verso il centro storico – alla sua destra trova un affisso con la pianta della città.

Bodo deve seguire la folla o studiarsi la pianta da solo?

Con 51% voti Studiare la pianta ha superato Seguire la folla.

11. Dicembre: Melodie natalizie.

Mentre gironzola per i vicoli alla ricerca della sua Anna, Bodo sente all’improvviso una stupenda melodia. Un piccolo coro di bambini sta cantando «O Tannenbaum». L’incanto della musica riscalda il cuore dell’orsetto. Anna gli manca più che mai.

Bodo deve stare ad ascoltare il coro ancora per un po’?

Con 87% voti Sì ha superato No.

12. Dicembre: I cocci portano fortuna.

Dopo un po’ l’orsetto vede che accanto al coro c’è qualcosa che spunta dalla neve. È un pezzo che si è staccato da un oggetto. Il coccio è rosso, di porcellana e reca il nome «chioschi delle bibite di Margrit».

È chiaramente il pezzo di...

Con 98% voti ... una tazza! ha superato ... un vaso!.

13. Dicembre: Tra addobbi per l’albero e biscotti speziati.

Bodo sa che nei mercatini di Natale si trovano simili tazze. Va alla piazza del mercato. Una volta arrivato, l’orsetto sente da una parte l’invitante profumo di biscotti speziati e omini di pasta caldi, dall’altra vede certosine figurine di legno e splendenti addobbi per l’albero.

Dove va a cercare Anna?

Con 57% voti Ai dolci ha superato Agli addobbi.

14. Dicembre: La seconda pista calda.

Ueli, il buffo venditore di orologi, nota l’orsetto. Quando Bodo gli dice chi sta cercando, Ueli risponde: «Ho visto questa bambina! È andata verso le giostre!» All’improvviso si intromette François, il cordiale pescivendolo: «No, la bambina ha preso per lo stand della raclette!»

A chi deve dare ascolto Bodo?

Con 72% voti BodoUeli ha superato François.

15. Dicembre: Il berretto rosso a punta!

L’orsetto segue il consiglio di Ueli e per fortuna fa la scelta giusta: quando Bodo gira l’angolo, vede un berretto rosso scomparire nell’autobus. È Anna!

Bodo deve correre dietro a questo autobus o aspettare il prossimo?

Con 64% voti Correre dietro ha superato Aspettare.

16. Dicembre: Inverno gelato.

Bodo si affretta più che può per stare dietro all’autobus. Un bambino scivola improvvisamente sul marciapiede gelato davanti all’orsetto. Il bambino rimane a terra tenendosi il ginocchio.

Bodo deve aiutarlo o deve inseguire l’autobus?

Con 96% voti Aiutare ha superato Correre.

17. Dicembre: Così vicino alla meta.

Complimenti per il senso civico! L’orsetto si ferma e chiede al bambino se si è fatto male. Per fortuna è solo spaventato e non ha ferite. Bodo allora gli chiede subito se sa dove stava andando l’autobus di prima. «Ah, è facile: va alla stazione», risponde il bambino. Via, si va in stazione! In stazione Bodo deve decidere dove vuole andare.

Gli vengono in mente altri due luoghi che ha visitato di recente con Anna:

Con 65% voti Bienne ha superato Delémont.

18. Dicembre: Rischio troppo grande?

Dopo aver riflettuto un attimo, Bodo sceglie Bienne. Giunto sul marciapiede, vede però che la luce nelle carrozze è spenta. Non è sicuro che questo sia il suo treno, ma il prossimo ci mette 30 minuti in più.

Bodo sale sul treno o prende il collegamento più lento?

Con 59% voti Prendere l’altro collegamento ha superato Salire.

19. Dicembre: Bodo a un binario morto.

Bodo prende il prossimo treno. Durante il viaggio deve andare in bagno e perde così l’ultima fermata. Il suo treno arriva su un binario di ricovero! La macchinista lo aiuta e lo accompagna al sottopassaggio più vicino. Qui Bodo incontra un costruttore di binari e un collaboratore RailClean.

Con chi deve parlare prima Bodo?

Con 70% voti Collaboratore RailClean ha superato Costruttore di binari.

20. Dicembre: Notte avventurosa tra gli alberi?

Mentre si avvicina al collaboratore di RailClean, l’orsetto nota che piano piano sta diventando buio. Bodo chiede quindi subito al signore se sa indicargli un posto per dormire. Il collaboratore gli propone di pernottare nella casa sull’albero di suo figlio.

Bodo accetta l’offerta?

Con 92% voti Sì ha superato No.

21. Dicembre: Esprimi un desiderio!

Bodo accetta l’offerta e ringrazia. La casa sull’albero è molto accogliente e guardando il cielo notturno prima di addormentarsi l’orsetto vede una stella cadente. Esprime il desidero di ritrovare presto Anna e chiude gli occhi.

Chissà se oggi avrà più fortuna: dove fa colazione Bodo?

Con 96% voti Panetteria ha superato Chiosco.

22. Dicembre: La colazione porta fortuna.

La mattina seguente Bodo vuole acquistare un panino al latte in panetteria. Ma la fornaia ha venduto l’ultimo panino un paio di minuti prima a una bambina con un berretto rosso. Deve essere Anna! Guardando fuori vede un berretto rosso a punta scomparire nella folla.

Cosa deve fare Bodo?

Con 89% voti Uscire subito ha superato Comprare qualcos’altro.

23. Dicembre: Tra orsetti ci si aiuta.

Bodo esce di corsa e perlustra il piazzale della stazione pieno di aspettative. Anna è di nuovo scomparsa. Ma cos’è questo? Un altro orsetto gli fa cenno dallo zaino di un bambino! Ha visto Anna e gli indica la stazione.

Bodo deve seguire l’indicazione dell’orsetto sconosciuto?

Con 96% voti Sì ha superato No.

24. Dicembre: L’ultima grande decisione.

Bodo si fida dell’altro orsetto, lo ringrazia e va in stazione. Se lo sente: Anna deve essere qui! Mai stato così vicino alla meta. Care e cari aiutanti: adesso non dovete assolutamente sbagliare!

Dov’è Anna?

Con 99% voti Sul marciapiede ha superato Nel sottopassaggio.

La conclusione della nostra storia dell’Avvento.

Bodo percorre gli ultimi gradini per salire al marciapiede. Comincia a guardare a destra e a sinistra in cerca di Anna. E cosa vede? Una bambina con un berretto rosso a punta che gli cammina davanti.

Che miracolo, è Anna – la sua Anna! In fretta, prima che lei lo veda, Bodo si mette a terra e si ritrasforma in quello che deve essere per Anna: un pupazzo di pezza. Dopo un paio di secondi Anna vede l’orsetto. Percorre di corsa i primi metri ma poi si avvicina un po’ esitante. È davvero Bodo? Com’è arrivato fin qui? Ma dopo averlo ispezionato da vicino non ha più dubbi: è Bodo! In preda alla felicità, stringe a sé l’orsetto. Non avrebbe mai pensato di ritrovarlo. Quando arriva il treno, la mamma prende Anna per mano e insieme a Bodo salgono sul treno che li riporterà a casa.

Ma Bodo è già arrivato a casa, perché la sua casa è dove si trova Anna.