Mercatino dell’usato.

«FFS» è un marchio molto conosciuto.

I numerosi oggetti dell’impresa ferroviaria (ad es. tavole delle località, segnali bassi, sedili del treno ecc.) hanno un effetto di riconoscimento che molti clienti apprezzano. Un «mercatino dell’usato» dovrebbe agevolare la vendita di vecchi oggetti delle FFS. 

Cosa intendeva scoprire il progetto?

L’obiettivo era capire come progettare l’offerta nonché trovare argomentazioni a favore di un «mercatino dell’usato». 

Quando e come si è svolto il testing?

Due focus group hanno discusso al riguardo:

  • 28.11.2019 – Zurigo
  • 3.12.2019 – Berna

Quali sono stati i risultati?

L’impiego delle voci clienti per il progetto Mercatino dell’usato è stata un’«esperienza molto positiva che ha permesso di percepire e comprendere il punto di vista dei clienti al riguardo». In questo modo è stato possibile ottenere un’ampia panoramica dell’opinione dei clienti. 

Si è confermata l’ipotesi secondo cui l’economia circolare e la sostenibilità sono le principali argomentazioni a favore di un «mercatino dell’usato». Tuttavia, è emerso anche un altro aspetto emotivo a favore del progetto. Stando alle voci clienti, è piaciuta l’idea di «portarsi a casa un pezzo di storia delle FFS». Gli oggetti hanno un forte valore simbolico: un eventuale futuro «mercatino dell’usato» dovrebbe tener conto anche di questo aspetto.

Quali sono i prossimi passi?

Il team direttivo ha confermato di essere ancora interessato a un «mercatino dell’usato». Il progetto viene quindi portato avanti. 

 

Ulteriori contenuti