Introduzione zone senza fumo in stazione con zone fumatori vicino agli accessi ed eventualmente sui marciapiedi.

Nel novembre 2018, l’Unione dei trasporti pubblici (UTP) ha deciso di introdurre gradualmente in tutta la Svizzera, a partire dal 1° giugno 2019, la soluzione settoriale «Stazioni senza fumo che prevede l’allestimento di zone fumatori agli ingressi e sui marciapiedi». 

Da questo momento, in tutte le stazioni svizzere si potrà fumare soltanto in apposite aree provviste di posacenere agli ingressi e sui marciapiedi. Queste saranno segnalate da colonnine posacenere sul marciapiede. La scelta di evitare l’utilizzo di segnalazioni sul pavimento dei marciapiedi favorisce il rispetto, la tolleranza e la «convivenza». Questa soluzione settoriale a livello nazionale tiene conto allo stesso modo delle esigenze dei fumatori e dei non fumatori.

Nel 2018 le FFS hanno svolto un progetto pilota in sei stazioni, affiancato anche da una ricerca di mercato completa e rappresentativa: il 75 percento degli intervistati auspica un cambiamento dell’attuale normativa sul fumo. I clienti desiderano un ampliamento delle zone non fumatori. Tuttavia, va sempre garantita la possibilità di fumare in zone appositamente segnalate.

La nuova regolamentazione aumenta la qualità della sosta e la sicurezza per i clienti, permettendo di ridurre i rifiuti dei prodotti del tabacco negli impianti ferroviari e perciò anche le operazioni di pulizia delle imprese di trasporto. 

Viene gradualmente introdotto il divieto di fumare in stazione al di fuori delle zone fumatori agli ingressi e sui marciapiedi.

Qui è disponibile una panoramica della pianificazione

Ulteriori contenuti