La terza più grande città della Francia si adagia sulla confluenza della Saona e del Rodano e seduce i visitatori con la sua architettura rinascimentale unica, caratterizzata da vicoli e cortili interni che le sono valsi il titolo di patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Qui si trovano anche i cosiddetti «Bouchon», piccoli ristoranti che offrono piatti originali della cucina lionese e dove si possono gustare i vini dei vicini vigneti del Beaujolais.

Ulteriori contenuti