Cambiamento d’orario 11 dicembre 2016: Mezz’ora in meno per arrivare a sud.

Quest’anno il cambiamento d’orario – l’11 dicembre – sarà interamenteall’insegna del San Gottardo: con l’apertura della nuova galleria si riduce iltempo di viaggio sull’asse nord-sud.

Lungo la linea di montagna verrà propostauna nuova offerta turistica. Nelle singole regioni vi saranno piccole modifichee alcuni miglioramenti. Nel traffico merci, FFS Cargo rinnova il concetto diproduzione e di offerta.

Grazie alla galleria di base del San Gottardo, dalla fine del 2016 i tempi di viaggio danord a sud diminuiranno di circa 30 minuti, in una prima fase. Con l’apertura dellagalleria di base del Ceneri ci saranno ulteriori riduzioni dei tempi di percorrenza.Dalla fine del 2020 i clienti che si sposteranno tra la Svizzera tedesca e l’Italiavedranno ridotto il tempo di viaggio di ben 60 minuti, mentre per raggiungere il Ticinooccorreranno 45 minuti in meno. Dalla fine del 2020 sono previste inoltre corse ognimezz’ora (anziché ogni ora) tra la Svizzera tedesca e il Ticino e ogni ora (anzichéogni due ore) tra Zurigo e Milano.

Offerta turistica sulla linea di montagna.

Oltre alla nuova tratta attraverso la galleria di base del San Gottardo, le FFS continuerannoa gestire anche l’attuale linea di montagna, contribuendo così al consolidamentoe allo sviluppo del turismo nella regione del San Gottardo. È previstaun’offerta a cadenza oraria con i treni RegioExpress TILO con coincidenze per lalunga percorrenza a Erstfeld, Bellinzona e Lugano. In futuro i treni InterRegio da Basileae Zurigo dovrebbero circolare fino a Erstfeld. Dalla regione del San Gottardo edalla Leventina saranno quindi offerti nuovi collegamenti diretti fino a Lugano, Mendrisioe Chiasso con inoltre le nuove fermate del treno RegioExpress a Lavorgo eAmbrì-Piotta. Nei fine settimana, in corrispondenza di una forte domanda turistica,alcuni treni InterRegio dovrebbero prolungare la loro corsa fino a Göschenen, concoincidenze per Andermatt con la Matterhorn-Gotthard-Bahn. Nei fine settimana enei giorni festivi da aprile a ottobre, sulla linea di montagna circolerà un InterRegio da Zurigo a Bellinzona e ritorno. Questo collegamento diretto offre tempi di percorrenzaestremamente interessanti per ciclisti ed escursionisti. Un’altra allettante offerta è il«Gotthard Panorama Express»: durante il viaggio i passeggeri assisteranno a presentazionisulle bellezze e sulla storia della regione nonché sul mito del San Gottardo. (Maggiori informazioni: www.ffs.ch/gotthard-panorama-express e www.ffs.ch/gottardoIl link si apre in una nuova finestra.)

FFS Cargo modernizza l’offerta.

Oltre ai miglioramenti nel traffico viaggiatori, l’apertura della galleria di base del SanGottardo comporterà un maggior numero di tracce per il traffico merci. Attualmentelungo l’asse nord-sud del San Gottardo possono circolare fino a 160 treni merci algiorno; dall’11 dicembre 2016 la capacità arriverà a 210 treni giornalieri.

Nel contempo, insieme ai clienti, FFS Cargo modernizza il proprio concetto di produzionee d’offerta nel traffico di carri completi. Con una quota pari al 25 percentodell’intera prestazione di trasporto su gomma/rotaia, l’azienda assume un ruolo fondamentalenella catena logistica delle imprese svizzere. Il traffico di carri completirimane un core business strategico che viene ora rafforzato da due ulteriori elementi:un nuovo sistema di lavorazione in tre fasi che permette di distribuire nelle 24 ore leattuali capacità delle stazioni di smistamento, anziché concentrarle solo nei momentidi punta. Inoltre, l’infrastruttura ferroviaria potrà essere meglio sfruttata. Contemporaneamenteal cambiamento d’orario, FFS Cargo introduce un sistema che consentiràai clienti di prenotare orari di ritiro e consegna precisi e vincolanti.

Ulteriori contenuti

Download.